Gentile dottore,

desidero esprimere a Lei e alla Sua equipe la mia più viva gratitudine per quanto fatto nei miei confronti, prima illustrandomi in maniera semplice e chiara la terapia che aveva in mente in occasione della prima visita presso il suo studio a Villa Mafalda e poi effettuando un ciclo completo di autoemoterapia ed uno di infiltrazioni di ozono alla colonna.

Ricapitolo velocemente la mia situazione di partenza: soffro da circa 10 anni di Parkinson che solo ultimamente, grazie alla sua analisi, è stato definito di tipo vascolare e purtroppo a questa patologia aggiungo una situazione della colonna compromessa da una seria stenosi midollare.
Un anno fa di questi tempi, mi muovevo solo con l’ausilio di una sedia a rotelle e di un deambulatore per gli spazi più angusti. Ero pessimista riguardo al mio stato, comprendendo bene la natura degenerativa delle mie patologie. Nonostante questo ho continuato a cercare soluzioni nuove.
Avevo sentito parlare solo da poco tempo dell’esistenza dell’ozonoterapia ed ho deciso di venire per una visita presso di Lei, che appariva lo specialista più affidabile in materia a Roma.

A partire da quel momento (aprile 2019) con frequenza bisettimanale mi sono sottoposto all’ autoemo per la rigenerazione e ossigenazione dei tessuti ed una volta a settimana a infiltrazioni di ozono a livello della colonna. Confesso che per il primissimo periodo ho nutrito un assoluto scetticismo sulla loro efficacia. Lentamente, però, allo scetticismo è subentrata la serenità, constatando progressivi e sostanziali miglioramenti che giustificavano l’ottimismo con il quale ogni giorno Lei continuava a supportarmi. Tutto questo in un tempo veramente breve. Non posso dire di aver ripreso l’agilità e la disinvoltura della giovinezza, ma Le assicuro che solo potersi muovere quando si vuole senza pesare su familiari e amici è un risultato incredibile, e grazie a Lei, l’ho raggiunto. Di nuovo grazie a tutti per come sono stato accolto e seguito nonché per l’impegno posto nella ricerca di possibilità nuove nella lotta alle malattie.

Cordiali auguri,

Costante Cortese