Paolo Chevalier

Patologia:
Ernia del disco lombare
Artrosi della colonna vertebrale
Artrosi della spalla
Salve dottore,
Ho deciso di inviarle questa mail per ringraziarla per tutto quello che ha fatto e per avermi permesso di uscire da quel vortice in cui ero entrato ormai da quasi due anni.
Nel 2012 ho iniziato a soffrire di forti e persistenti dolori alla spalla destra, e sotto consiglio del mio medico curante, decisi di scoprirne la causa attraverso una risonanza, dalla quale risultò esserci una infiammazione del sovraspinoso. Iniziarono cosi, le interminabili e, quasi, inutili sedute di fisioterapia, anzi all’improvviso i dolori dalla spalla si spostarono alla zona lombare, decisi cosi di interromperle. Entrai cosi in una lenta e dolorosa spirale,passando tra le mani di: ortopedici, chiropratici, fisiatri, tutti validi, ma che purtroppo non servirono a molto.
Decisi a quel punto di prendere una visita neurochirurgica ad un noto ospedale convenzionato con il SSN, sotto consiglio di un mio familiare. All’appuntamento portai tutte le analisi fatte in precedenza ( risonanze, lastre….), e dal loro esame risulto’,questa volta, esserci un ernia lombare L5-S1, che mi aveva causato, fino ad allora, forti dolori alla natica destra; il neurochirurgo dell’ospedale decise di sottopormi ad un intervento, che fu assolutamente fallimentare.
Allora, amareggiato e deluso, con dolore lombare invalidante, impossibilitato a camminare ,  mi misi alla ricerca di un’altro neurochirurgo ed ozonoterapeuta, e trovai lei, che  dopo la visita neurochirurgica, da cui immediatamente escluse ogni procedura chirurgica mi disse che soffrivo di: sindrome delle faccette articolari, sacroileite, ernia del disco lombare ed artrosi della spalla. Iniziai i trattamenti e piano piano i dolori cambiavano forma fino a che con la sua bravura, professionalità e soprattutto pazienza dopo 40 sedute circa ha ridato alla mia vita quella normalità che le mancava da troppo tempo.
La ringrazio di cuoreCordiali saluti
Paolo Chevalier di Miceli